Benvenute sul blog don’t forget the mirror: l’incontro di donne allo specchio.

Nel 2015 ho aperto questo blog dopo una cena con i miei migliori amici: Vanessa, Eva e Andrea.
Voleva essere il beauty blogzine.
Nel tempo si è evoluto con noi.

Il 9 marzo del 2021 è andato a fuoco il server e abbiamo perso tutto: 6 anni di articoli, foto, idee ed esperimenti, bruciati in una notte.

E ora che facciamo?

RICOMINCIAMO.

Ricominciamo da qui, da me, da Voi.

Subscribe
Listen

Ciao, Io sono Samantha

About 

ho 49 anni e sono partita come giornalista di cosmetica, recensendo e provando in prima persona il prodotto, studiando in modo rigoroso e appassionandomi a ingredienti, texture, risultati.
È stato un piacere incontrare tanti professionisti del settore grazie alle moltissime interviste a make up artist o beauty specialist per imparare i trucchetti degli esperti.

Per poter intervistare in modo più puntuale i make up artist, ho frequentato un corso di trucco professionale, Certificazione I livello – MUD Studio Italia.

Oltre a trattamenti e make up, racconto il profumo, non limitandomi a parlare degli ingredienti da cui è composto. Il profumo, infatti per me, non è solo la summa di miscele pregiate: è un ricordo, un’ode, un tributo, una rappresentazione, una storia tramandata. Io lo racconto, chiedendo gli occhi e lasciandomi trasportare dalle emozioni che mi suscita.

 

Tra le tante interviste, sono incappata nel favoloso mondo della Consulenza di immagine (armocromia, body e facial shape e stile), mi sono quindi diplomata presso l’Italian Image Institute di Rossella Migliaccio.
E ho trovato il manuale per fare pace con lo specchio. Ho scoperto che un nuovo colore per la maglietta esalta l’incarnato del nostro viso grazie all’armocromia, che la forma giusta del vestito valorizza le nostre forme con l’analisi della figura (body shape), che ognuna di noi ha il suo stile che le appartiene e che la rappresenta. E che trovare queste 3 nozioni può aiutarci non solo a sentirci belle e anche più forti e consapevoli.

E qui ho fatto clic, e ho capito che la vera bellezza è la consapevolezza che ci viene dalla capacità di guardarci allo specchio e riconoscerci – a volte dopo i cambiamenti del nostro corpo è un conoscersi nuovamente.

La consapevolezza dovrebbe essere il primo abito che indossiamo

E quando siamo consapevoli – profondamente – possiamo anche diventare o essere maggiormente sicure di noi stesse.

Durante uno speech, una signora mi si è accostata e mi ha detto: Samantha io non mi guardo mai allo specchio, mi aiuti?

Bam! è stato un fulmine, tutte quelle letture sulla crescita personale, i corsi di approfondimento sulle dinamiche mentali o la PNL e ora il coaching, avevano trovato la strada, il fine, lo scopo, l’utilità.
Mi sono sempre detta che nella vita avrei voluto essere permeata da qualcosa di più alto. Ed ecco che era arrivata la risposta.
Perché non ci sono comparti stagni, ma solo sfumature diverse di uno stesso colore.

Perché una crema è un prendersi cura di noi ma anche una coccola, un tempo dedicato. Perché il colore giusto di una maglietta può valorizzare il nostro incarnato e farci apparire come luminose. Perché quel taglio di pantalone o vestito può esaltare la nostra forma e mostrare il nostro stile e parlare di noi. Perché un rossetto non è solo un colore, diventa una spinta, uno stratagemma di sicurezza, quella capacità di camminare al centro del corridoio, calcare il pavimento (sto arrivando!), avere la voce ferma per esprimere la nostra opinione.

Perché tutte queste cose si fanno davanti a uno specchio. 

E così dfm è diventato un confronto di donne allo specchio, a volte un’arena, anche attraverso riflessioni, frasi famose o piccole storie ci scambiamo momenti di vita, consigli, prospettive.

Benvenuta, Samantha 

Join

Work With Me